Cerca per

Marca Moto
Modello Moto
Anno Moto
Categorie
Di Più Di meno
Condizioni
Di Più Di meno

Elenco dei prodotti per la marca Pro Circuit

Mitch Payton, fonda Pro Circuit nel 1978 all'età di 18 anni. Le macchine da corsa personali di Mitch.

La notizia del successo delle capacità di costruzione di motori di Mitch ha viaggiato rapidamente intorno agli autodromi della California meridionale e in poco tempo si è formato il culto dei ciclisti di Pro Circuit. Mitch chiuse la concessionaria Husqvarna della sua famiglia nel 1980 per concentrare le sue energie sul servizio post-vendita hop-up aftermarket.

 

Dopo aver perfezionato le sue abilità nelle arti oscure del porting e lucidatura dei cilindri, Mitch e il suo team di specialisti della velocità hanno concentrato la propria energia collettiva su altre parti di biciclette e altri marchi. I tubi di scarico sintonizzati su misura sono stati il ​​primo accessorio ad alte prestazioni di Pro Circuit a uscire dall'ingombro ingombrante di Mitch, seguito dai silenziatori da corsa. Il business dei tubi era veloce, e ben presto tutti i piloti equipaggiati per PC cercavano modifiche alle prestazioni del PC per altre parti della loro moto.

Pro Circuit costretto aprendo un sistema di sospensioni e una linea disponibile di sistemi di scarico Pro Circuit e accessori motore per diverse marche di biciclette.

Con così tanti piloti Honda, Kawasaki, Yamaha e Suzuki montati su tutta la nazione con equipaggiamento Pro Circuit, non ci è voluto molto perché il marchio PC iniziasse a collezionare campionati. Il fenomenale successo delle corse di Pro Circuit riaccende gli incendi competitivi di Mitch, quindi all'inizio del 1990 ha posto le mire del Pro Circuit sul Santo Graal nelle corse fuoristrada: vincere un campionato nazionale di motocross.

Ma farlo sarebbe sfidare i Big Four al loro stesso gioco e richiederebbe un finanziamento serio. Per rendere questo obiettivo una realtà, una strategia presa in prestito dal gioco di corse automobilistiche, assicurando uno sponsor aziendale. In questo modo, Mitch ha cambiato il modo in cui le squadre di motocross sarebbero state finanziate e impacchettate per sempre.

 

Nel 1991, Mitch e una squadra di quattro uomini di corridori di motocross relativamente sconosciuti (tra cui un ragazzo di nome Jeremy McGrath) hanno contestato la serie AMA Supercross sotto gli stendardi Antifreeze Peak, Pro Circuit e Honda. Sei mesi dopo, quella squadra spazzò i campionati della 125cc dell'Est e dell'Ovest Supercross!

Sebbene gli sponsor e le formazioni pilota del nostro team di motocross da record cambino di anno in anno, una cosa rimane sempre la stessa: la reputazione di Pro Circuit per professionalità e vincita.

Nel 1997, un altro rookie professionista di motocross, questo di nome Ricky Carmichael, ha proiettato i colori della Pro Circuit nel campionato nazionale di Motocross della 125 che Mitch aveva sognato di vincere per tanti anni.

Seguici su Facebook